Incontri e riflessioni

Samuel Artale incontra le classi quinte del nostro Liceo

Scritto da Eleonara Mura, 4AS il 17 Maggio 2013.

Samuel Artale incontra le classi quinte del nostro Liceo
Il giorno 27 aprile 2013, è stata una data molto importante per gli  studenti delle classi quinte che hanno partecipato ad un appuntamento significativo:  hanno incontrato un sopravvissuto della Shoah, Samuel Artale.
Alle ore 11.00 ci siamo  riuniti  nell’aula universitaria del Collegio  Marconi  e abbiamo  ascoltato con interesse  quest’uomo eccezionale che raccontava la sua forte esperienza.
Samuel, un arzillo signore sulla settantina, aveva otto anni nel momento in cui ha varcato le soglie del campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia, nel 1944.
Ci ha raccontato con coraggio le torture fisiche e psicologiche che ha dovuto sopportare, guidando gli studenti e gli insegnanti presenti, in un viaggio difficile e commovente, conclusosi con la liberazione avvenuta il 27 gennaio 1945.
Samuel ha parlato in particolare della dura situazione che i bambini dovevano affrontare ogni giorno, soffermandosi su delle foto da lui scelte per far capire quello che è stato.
Incontro_Artale_2PHa raccontato di aver perso i genitori e la sorella e la zia, ha spiegato come viveva serenamente e in agiate condizioni prima della guerra la sua famiglia e con grande amore ha ricordato la moglie conosciuta anni dopo, grazie alla quale è riuscito a trovare la forza nella vita.
Alla fine della sua testimonianza, Samuel ha risposto alle domande che i ragazzi gli hanno posto, suscitando grandi emozioni difficili da dimenticare.
Alla fine dell’appuntamento gli studenti del “Marco Belli” hanno avuto il piacere di poter stringere la mano del sopravvissuto, e chi lo desiderava ha posato per una foto assieme. Ciò che resta di questa esperienza è il dolore che scaturisce dal ricordo dell’Olocausto e lo stupore che scatena tanta crudeltà.
Sicuramente gli alunni di quinta hanno appreso l’importanza e il valore di questa forte testimonianza, che li ha resi consapevoli del fatto che ciò che è stato non si può dimenticare e non si deve ripetere.

Ti potrebbero interessare