Resistere e sorridere

Scritto da Studenti il 20 Maggio 2018.

Resistere e sorridere

A seguito di un altro impegnativo anno di lavoro, il 14 maggio scorso alcuni ragazzi delle classi 4^AL e 4^BL, in rappresentanza dell'Italia sono partiti dall’aeroporto di Bergamo con destinazione Düsseldorf, in Germania, in occasione del quarto meeting internazionale del progetto Erasmus+ Des juenes européens qui font l’histoire’.

Lo scopo dell’incontro era quello di confrontarsi sul lavoro svolto durante l’anno con gli istituti superiori degli altri stati partecipanti: Francia, Germania, Lituania e Spagna. In preparazione a questo meeting, le ragazze del gruppo film-documentario hanno preparato una presentazione sulla vita di Silvio Trentin, partigiano veneto, tema sul quale hanno lavorato anche i ragazzi appartenenti al gruppo teatro mettendo in scena uno spettacolo ispirato alla vita di quest’ultimo. Qui di seguito, parlano due ragazze del gruppo teatro, a proposito dello spettacolo che si è tenuto il 18 maggio 2018.
 
Elisa Zanotel – Eleonora Girardi
 
 
Un volo cancellato all’ultimo, venti ore di autobus per arrivare fino a qua. 
Nell'ultima settimana abbiamo sperimentato sulla nostra pelle cosa vuol dire “resistere”: resistere alla stanchezza, ai cambiamenti climatici, resistere due giorni senza dormire, mangiando poco… Eppure ci siamo riusciti e dopo mille sventure ce l’abbiamo fatta!
Siamo saliti sul palco con le gambe che tremavano, ma dopo un respiro profondo siamo partiti, dando il meglio di noi, e cercando di raccontare una storia.  La storia di un uomo che, non disposto a rinunciare a ciò in cui credeva e alla sua libertà è partito, lasciando lavoro, famiglia e patria; un uomo che ha resistito, che non si è fermato di fronte ai problemi, ed ha portato avanti le sue idee, riuscendoci. Un uomo che ci ha insegnato tanto: ci ha insegnato ad affrontare la vita a testa alta, a non fermarci, a seguire le nostre idee, senza mai rinunciarvi, perché prima o poi la vita ci ripagherà, ci farà dimenticare la fatica, il dolore, la noia, e ci regalerà piccoli attimi come quelli di oggi, sul palco, che ci stamperanno un sorriso sul volto.
Perché quando tutto sta per sgretolarsi, ciò che conta è rimanere in piedi e combattere. 
 
Aurora Poles – Benedetta Padovese